Vai al contenuto

I dolori fisici sono direttamente collegati ai nostri stati emotivi.

    Il dolore è una normale sensazione del corpo, e si presenta in 3 tipi di manifestazione: energia, percezione e manifestazione fisica.

    Ogni tipo di dolore può essere direttamente connesso ad uno specifico stato emotivo. I dolori non sono altro che una manifestazione esterna del nostro stato emotivo: l’organismo può mostrarci il problema con esattezza, affinché sia possibile far sparire il dolore.

    I dolori sono direttamente collegati a stati emotivi

     

    Dolore muscolare: rappresenta la difficile capacità di muoverci nella vita. Ci indica quanto siamo flessibili con le nostre esperienze nel lavoro, a casa e con noi stessi.

    Mal di testa: limita il processo decisionale. Le emicranie compaiono quando viene presa una decisione, ma non si agisce. Dedica qualche minuto al relax, ogni giorno.

    Dolore al collo: può indicare una difficoltà nel perdonare gli altri, anche se stessi. Cerca di riflettere su ciò che ti piace di te e degli altri. Medita sulla compassione.

    Dolore alle gengive: è collegato a decisioni che non vuoi prendere o che non tolleri.

    Dolore alle spalle: può indicare che stai portando un grande carico emozionale. Concentrati sulla soluzione dei problemi, cercando di distribuire questo carico anche su altre persone.

    Mal di stomaco: si verifica quando, metaforicamente parlando, non hai digerito una situazione negativa.

    Dolore alla parte superiore della schiena: senti la mancanza di supporto emozionale. Forse senti che nessuno ti appoggia e ti vuole bene. Se sei single, forse è giunto il momento di conoscere qualcuno.

    Dolore alla parte bassa della schiena: preoccupazioni economiche o, di nuovo, mancanza di supporto emozionale.

    Dolore all’osso sacro: stai trascurando una situazione che deve essere sbloccata e risolta.

    Dolore al gomito: stai effettuando resistenza ad un cambiamento nella tua vita. Forse è giunto il momento di accettare le variazioni e i cambiamenti.

    Dolore alle braccia: stai portando un grosso carico emozionale.

    Dolore alle mani: non riusciamo a connetterci con gli altri. Forse, in senso figurato, non stiamo tendendo la mano al prossimo. Cerca di fare nuovi amici, ristabilisci le connessioni.

    Dolore ai fianchi: paura di intraprendere nuovi cammini o immobilità nella propria vita. Può indicare che sei restio ai cambiamenti e al movimento.

    Dolore articolare: così come i muscoli, le articolazioni sono flessibili. Apriti a nuovi modi di pensare, nuove lezioni di vita ed esperienze.

    Dolore alle ginocchia: possono indicare problemi nelle relazioni con gli altri. Può indicare anche l’impossibilità di adattarsi agli altri.

    Mal di denti: non ti piace una determinata situazione in cui ti trovi, forse tuo malgrado.

    Dolore alle caviglie: non ci concediamo il diritto al piacere. Forse è tempo di essere più tolleranti con se stessi.

    Dolore che causa stanchezza: indica noia, resistenza ed apatia. Cerca di aprirti a nuove esperienze.

    Dolore ai piedi: indica depressione. Sotto i piedi si accumula molta negatività: cerca di concentrarti nei piccoli piaceri della vita.

    Dolore generico in tutto il corpo: la struttura cellulare del corpo si rinnova costantemente, e durante questo processo accumula energie negative, che indeboliscono il sistema immunitario. Nonostante il corpo possa sembrare malato, si tratta solo di una sensazione passeggera.

    Fonte: rimedio-naturale.it