Hai fegato sovraccaricato con gli ormoni? 12 segnali per scoprirlo e curarlo!

I nostro fegato svolge un ruolo importante nel funzionamento del nostro corpo,  la disintossicazione è il più riconoscibile è  sottoposto a tanto stress, può facilmente diventare oberato di lavoro ed entrare in una fase di stagnazione. Quando questo accade, i nostri corpi non possono funzionare come dovrebbero, con conseguente al verificarsi di determinati segnali e sintomi. Se si verificano problemi digestivi o ormonali, c’è una buona probabilità che il fegato è in sovraccarico. Se il fegato si sovraccarica è malato, ci sono metodi naturali per ripristinare il fegato ad uno stato sano.

Il processo di disintossicazione provoca la suscettibilità del fegato di diventare sovraccaricato. Il fegato disintossica il corpo dalle sostanze estranee tossiche,  sottoprodotti metabolici, rifiuti cellulari, il sangue e gli ormoni. Rifiuti vengono eliminati dal fegato attraverso la cistifellea e l’intestino, o il sangue ed i reni.

Fegato sovraccaricato con gli ormoni

Fegato sovraccaricato con gli ormoni

Gli ormoni, in particolare gli estrogeni, possono creare dei disaggi a un fegato sovraccarico. Quando solfatazione, o il percorso del fegato produce ristagno dei estrogeni , gli estrogeni iniziano ad accumularsi nel corpo. Quando estrogeni naturali si combinano con estrogeni sintetici da sostanze chimiche, profumi e materie plastiche, uno squilibrio ormonale si sviluppa di sicuro.

12 segnali che il tuo fegato è sovraccarico con gli ormoni

1. Difficoltà digestive come l’intolleranza di alcol e cibi grassi, gas e gonfiore, indigestione e reflusso, costipazione cronica e gli emorroidi.

2. Il dolore sotto la scapola destra, indica allargamento della cistifellea. Altri sintomi di scorticatura e allargamento della vescica possono essere la nausea, vomito, febbre e dolore addominale o la tenerezza, soprattutto nel quadrante in alto a destra.

3. Un ingrossamento del fegato può creare dolore sotto la gabbia toracica destra. Se non si riesce a spremere le dita sotto la gabbia toracica destra, il fegato può essere allargato. segni dell’ingrossamento del fegato includono ittero, dolore all’addome superiore destro, affaticamento, dolori muscolari, mancanza di appetito e perdita di peso inspiegabile.

4. Calcoli biliari

5. Allergie

6. Estrema sensibilità a sostanze chimiche

7. Problemi di zucchero nel sangue, come l’ipoglicemia e diabete mellito

8. Problemi ormonali come la sindrome premestruale, dismenorrea, i sintomi della menopausa, sindrome dell’ovaio policistico, cisti ovariche e l’endometriosi. Fegati sovraccaricati causano accumulo di estrogeni  e possono manifestarsi come squilibri ormonali.

9. Ittero, macchie, eruzioni cutanee e altre malattie della pelle

10. Cerchi scuri sotto gli occhi e la stanchezza cronica

11. Forte odore del corpo

12. Alito cattivo

Lo zolfo può aiutare un fegato sovraccaricato

Lo zolfo può aiutare il fegato per bilanciare gli ormoni come gli estrogeni, perché supporta percorso solfatazione del fegato.

Gli aminoacidi come il glutatione, N-acetil-cisteina (NAC), metionina e taurina tutti contengono lo zolfo. Essi sono in grado di aprire più percorsi nel fegato per stanare i composti indesiderati e rifiuti, rendendoli  potenti detossicanti.

Il cibo per aiutare un fegato sovraccaricato

Lo zolfo può essere trovato in molti alimenti: CAVOLI, broccoli, cavoli rapa, cavoli, rape, rape e cavoletti di Bruxelles hanno un alto contenuto di zolfo. Altri alimenti ad alto contenuto di zolfo includono cipolle, aglio, uova, lino e barbabietole.

Le erbe ad alto contenuto di zolfo possono purificare un ingrossamento del fegato sovraccarico e includono cardo mariano, la curcuma, carciofo e Chanca piedra. Queste erbe sia disintossicano sia ringiovaniscono il fegato. Cardo mariano è un famoso protettore del fegato. Curcuma è nota per la sua capacità di combattere il cancro e l’infiammazione. Tuttavia, per un migliore assorbimento, curcuma deve essere presa con il pepe nero o “piperina”. Chanca piedra è anche conosciuta come il “frantoio in pietra” a causa del suo potente effetto su calcoli biliari. Le erbe possono essere prese in forme di pillola, tintura o la tisana.

Integratori alimentari per un fegato sovraccaricato

Gli integratori alimentari che possono aiutare un ingrossamento del fegato sovraccarico includono la vitamina C, complesso B, zinco, magnesio e gli oli omega 3 .

Alcuni nutrienti sono specificamente progettati per sostenere il metabolismo degli estrogeni. Questi nutrienti estrogeno-supporto devono essere presi insieme. Essi comprendono indolo-3-carbinolo (I-3-C) e DIM (diindolylmethane), fibre, probiotici e calcio-d-glucorate. I-3-C e DIM sono estratti vegetali di brassica che contengono zolfo e colpiscono direttamente la via degli estrogeni.

Fibra lega estrogeni nel colon e impedisce il suo riassorbimento nel corpo. Probiotici e calcio-d-glucorate impediscono batteri nocivi di convertire estrogeni legati nel colon in estrogeni non legati e riassorbiti nel corpo.

Perché questi suggerimenti per aiutare un fegato sovraccarico sono naturali, devi essere paziente per il loro lavoro se vuoi ottenere i migliori risultati . Mentre il fegato può essere pulito in tempi relativamente brevi, gli ormoni prendono molto più tempo per riequilibrare. Quando si è a conoscenza dei segni e sintomi di un ingrossamento del fegato sovraccarico, è possibile iniziare a trattarlo in modo sicuro e naturale.