Cos’è silice e come può sostenere la salute? Tutto quello che non sapevi di meraviglioso silicio.

Silicio, noto anche come diossido di silicio o SiO2, è un bianco, residuo incolore, chimico. Silice è di fatto uno degli elementi più comuni sulla terra, silicio (Si) e ossigeno (O2). E ‘anche il composto più abbondante nella crosta terrestre, dove fa il 59% della composizione totale. La silice viene usata in tutto il mondo, dalle applicazioni industriali per l’industria alimentare alle bevande.

Troverete silice in un sacco di posti – cibo, rocce, piante, medicine, cosmetici, dentifrici, e quelle piccole confezioni di gel a secco che sono imballati con confezione del prodotto di assorbire l’umidità.  Ma scopriamo le differenze….

Benefici per la salute di silice

Il silicio minerale

L’elemento silicio, con formula chimica Si, è quantitativamente il secondo elemento naturale dopo l’ossigeno presente nella crosta terrestre (60%). Allo stato minerale, sotto forma di silice o silicati, è presente in rocce come quarzo, sabbia, cristallo di rocca, ametista, citrino o opale.
In generale, questa silice minerale o litogenica in forma solida, con struttura cristallina, è composta da un atomo di silicio e due atomi di ossigeno, ed è denominata SiO2, il biossido di silicio.
Il biossido di silicio non è assimilabile dal regno animale (e quindi dall’uomo) perché è insolubile in acqua ed è insolubile a contatto con i succhi gastrici. Infatti, nel biossido di silicio e nei silicati, la silice è in forma ossidata ed ha un legame Si-O che l’organismo non è in grado di rompere.

Il silicio organico

Il silicio organico, o acido ortosilicico, è una molecola composta da un atomo di silicio, un gruppo metilico (un carbonio e tre idrogeno) e tre gruppi idrossilici (ossigeno e idrogeno). La sua formula è quindi SiO4.
Questa è la principale forma di silicio presente nell’acqua potabile e in altri liquidi (come la birra) ed è la fonte di silicio più facile a disposizione degli esseri umani.
Anche alcune piante come l’ortica (Urtica dioica), l’equiseto (Equisetum arvense) e il bambù (Tabashir) sono molto ricche di silicio organico: dai loro estratti si ottiene (in media) il 7% di acido ortosilicico per il 93% di colloidi (particelle solide non assimilabili).
Altra fonte la troviamo nei fondali oceanici, dove vivono le microalghe planctoniche unicellulari chiamate diatomee. Il loro guscio siliceo (frustolo) secerne un acido organico che permette l’amorfizzazione superficiale del quarzo e di altri silicati (cioè la dissoluzione della silice minerale), portando alla produzione di un acido ortosilicico di tipo biogenico, favorevole allo sviluppo e al mantenimento della vita cellulare.

Solo il silicio organico è “biodisponibile”: ovvero immediatamente disponibile per essere assorbito al momento della sua assunzione, senza subire processi metabolici di alcun tipo, grazie alla presenza del gruppo metilico che lo rende perfettamente solubile.

Tuttavia, dobbiamo essere vigili, perché non tutto ciò che viene definito “silicio organico” è naturale…

Il ruolo della silice nel vostro corpo

Gli esseri umani utilizzano la silice come additivo alimentare e riempitivo nei farmaci e le vitamine. Ha una bassa biodisponibilità, cioè il corpo assorbe solo una piccola quantità di silice ed espelle il resto nelle urine. La maggior parte della silice nel  corpo si trova in una forma chiamata acido ortosilicico, che si trova nelle ossa, tendini, aorta, fegato e i reni.

Il silicio organico è un elemento nutritivo essenziale della materia vivente, presente nei tessuti dell’organismo, nelle ghiandole endocrine, nel fegato, nelle pareti dei vasi sanguigni ed in modo particolare nei capelli difficilmente l’alimentazione abituale delle persone garantisce il corretto apporto di silicio organico, la cui perdita favorisce l’invecchiamento precoce

Il silicio organico è una recente scoperta dei francesi Norbert Duffault e Loic Le Ribault, il ricercatore Duffault , aveva scoperto già negli anni 50 le proprietà antitumorali del silicio organico. Il Ribault assieme a Duffault riuscì a preparare una soluzione contenente silicio organico che poteva essere assunta per via orale, Le Ribault realizza e commercializza il suo prodotto chiamato G5.

Il silicio organico ha dimostrato di essere un ottimo aiuto nella cura di tutti i tumori e delle malattie equivalenti, inoltre mantiene giovani le articolazioni, i muscoli, la pelle, i capelli, nonché le parti dei vasi sanguigni.
Conosciuto con il nome di silice organica, è sicuramente un valido aiuto per facilitare la guarigione di tumori che interessano l’apparato scheletrico, ossa tendini e muscoli.
La Silice organica ricarica l’organismo perché’ ricca di ioni negativi e positivi che permettono di ristabilire l’equilibrio ionico (osmosi) delle cellule danneggiate o indebolite e ripristinare lo scambio cellulare.

Benefici della Silice Organica:

La silice organica rinnova i tessuti di sostegno dell’organismo e favorisce la mineralizzazione ossea è un potente e rapido antidolorifico e antinfiammatorie nel processo d’artrosi, d’artrite e nei postumi da trauma.
Produce effetti positivi rigeneranti nei problemi d’invecchiamento della pelle e attiva la cicatrizzazione.

Combatte l’invecchiamento cellulare, i suoi benefici effetti antisclerosi possono manifestarsi per la sua azione di fissazione nei tessuti al posto del Calcio.
Mantiene flessibili (elastiche) le pareti del sistema vascolare.
Attiva il metabolismo in generale e rinforza le difese dell’organismo.

Particolarmente Malattie cardio-vascolare e epatico, cisti, asma, bronchite, cancro, ecc…
Non possiede effetti collaterali e controindicazioni di nessun genere, anche se abbinato ad altri farmaci o trattamenti, anche dopo molti anni di utilizzo.
Ristruttura le fibre di Elastina e di Collagene.

La silice organica aiuta a rimineralizzare il metabolismo generale dell’organismo ristrutturando le ossa e la cartilagine.
E’ un Potente anti- infiammatorio e anti- dolorifico
La silice organica Protegge e rinforza disintossicando il metabolismo cellulare, agendo sull’organismo interno, riequilibrando gli organi e il loro funzionamento dalle loro carenze.
Accelera la cicatrizzazione .
La silice organica Aiuta a Ristorare e rinforzare il sistema immunitario e ha un’azione preponderante nel bilanciamento endocrino.

La Silice organica può’ essere molto utile per risolvere problemi di:

Acne, acufeni, neurodistrofie, allergie diverse, alzheimer, artriti, artrosi, asma, arteriosclerosi, ustioni, cancro, difficoltà di cicatrizzazione, cefalea cronica, colesterolo, cirrosi, difficoltà di concentrazione intellettuale, contusione, geloni, morbo di Crohn, difficoltà di crescita dei bambini, decalcificazione ossea, depressione, alterazioni endocrine, diabete, malattia di Dupuytren, eczema, lussazioni, affaticamento sportivo, piaghe da decubito, stanchezza generale o cronica, fibromi, fratture, edemi, emorroidi, epatiti, herpes, aids, insonnia, intossicazione da metalli pesanti, memoria, menopausa (disturbi), miopatie, nervosismo, osteoporosi, morbo di Parkinson, fragilità delle unghie e dei capelli, punture di insetti, irritazioni dovute a piante diverse, colonizzazione di funghi quali candida – candidosi, infiammazioni alle gengive, problemi cardiovascolari, circolatori, digestivi ed intestinali, muscolari, prostatiti, oculari, cataratta, glaucoma, ipertensioni, invecchiamento, allergie, problemi respiratori, psoriasi, piorrea, reumatismi, reumatismi deformanti, sclerodermia, sclerosi multiple, sinusiti, tendinite, tensione nervosa, tiroiditi, malattia d’Haschimoto, disturbi digestivi, ulcere, varici, invecchiamento cutaneo, vertigini, zona, ecc…

E’ evidente che la silice organica è indispensabile al nostro organismo per affrontare numerose patologie, peccato che si tratta di un rimedio naturale poco conosciuto e ignorato dalla medicina ufficiale.

Benefici per la salute di silicio

Il ruolo esatto del silicio nella salute umana non è ancora chiaro, può sostenere la salute delle ossa e la creazione e il mantenimento del tessuto connettivo. I supplementi di acido ortosilicico hanno dimostrato effetti positivi sulla pelle, capelli, unghie , mantenendo queste parti elastiche, prevenendo la fragilità. L’acido ortosilicico può aiutare a bloccare gli effetti neurotossici di alluminio ed è collegato al normale funzionamento del sistema immunitario. ENTEROSGEL è l’originale supplemento a base di silicio organico che mira a rimuovere le sostanze tossiche dal corpo. Si trova facilmente in farmacia, senza ricetta. Abbiamo già affrontato questo argomento in precedenza.

Silicio: dove è contenuto, effetti collaterali

Silice utilizzata nell’industria alimentare e nelle bevande è sicura di prendere per via orale. Tuttavia, ciò non significa che la silice è sempre sicura per gli esseri umani. Silice in realtà si presenta in molte forme – un po ‘di sicurezza, altri no.

La silice cristallina, una forma che include quarzo,  può essere tossica se inalata.  La silice cristallina si trova nella roccia, mattoni e cemento. Rettifica, taglio, frantumazione, o foratura di questi materiali produce una polvere fine che causa gravi problemi respiratori. E ‘possibile trovarla nelle case, questo tipo di polvere dopo un progetto di costruzione o di ristrutturazione, ma, il più delle volte, a meno che non si lavora in un cantiere edile o una cava, probabilmente non dobbiamo a preoccuparsi della polvere di silice cristallina. Se lavori in un posto come questo, è fondamentale indossare una maschera antipolvere adeguata o un respiratore.

Dieta e supplementazione della silicio

La silice è naturalmente presente in molti alimenti ed è in realtà essenziale per una dieta sana. A meno che non vi piace leccare le rocce o mangiare grandi cucchiaiate di sabbia, gli integratori possono essere il modo migliore per ottenere ciò che vi serve. È inoltre possibile ottenere la silice da una fonte naturale come terra di diatomee, una spessa polvere bianca silicea che ha una varietà di usi. Se si sceglie un integratore deve contiene idratazione idrato di silice.

Silice idrata è il risultato del legame di molecole d’acqua e silice. Quando assunta come integratore, idrata cellule e agisce come un potente antiossidante. Silice idrata neutralizza i radicali liberi per aiutare a preservare le cellule. Dopo la neutralizzazione a radicali liberi, la maggior parte degli antiossidanti si distruggono e diventano essi stessi radicali liberi. Silice idrata e basta è l’unico antiossidante che non lo fa.

La silice è tutto intorno a noi e dentro di noi. Si presenta in molte forme. Alcune, come la silice cristallina, sono dannosi. Altri, come idrato di silice, sono incredibilmente vantaggiosi. C’è ancora un sacco di ricerca che deve essere fatta sulla silice e dei suoi effetti sul corpo umano, ma sembra avere il potenziale per essere già sorprendente.

È evidente che la fonte più sana e più profittevole di silicio organico proviene naturalmente dalle piante: del resto, la natura non ha mai avuto bisogno dell’industria chimica per vivere… anzi!