Unico test per oltre 240 allergie: la nuova scoperta italiana

Unico test per oltre 240 allergie la nuova scoperta italiana. Il dispositivo, denominato "Faber", è costituito da un biochip e da piccolissimi supporti che permettono di analizzare la sensibilità a decine di fonti allergeniche.

Un gruppo di ricercatori dell'Istituto di bioscienze e biorisorse del Cnr di Napoli ha sviluppato uno strumento diagnostico che consente di verificare la sensibilità a 244 allergeni con un unico test. Il dispositivo, denominato "Faber", è costituito da un biochip e si basa sull'utilizzo di nanotecnologie: gli allergeni sono infatti accoppiati a piccolissimi supporti (nanobeads), che permettono di analizzare la sensibilità a circa 150 fonti allergeniche, fra le quali alimenti, pollini e acari.

Unico test per oltre 240 allergie

Unico test per oltre 240 allergie

"I micro-supporti di Faber utilizzano diversi tipi di legami chimici e ottimizzano la coniugazione delle proteine allergeniche con il supporto", ha spiegato Maria Antonietta Ciardiello, coordinatrice dello studio. Sul biochip sono "immobilizzati" 122 molecole e 122 estratti, provenienti da circa 150 differenti fonti allergeniche (epiteli, muffe, lattice, veleni di api e vespe, tessuti).

"Il test non necessita del digiuno preventivo da parte del paziente e non è influenzato dall'assunzione di farmaci, neanche di quelli prescritti per il trattamento dell'allergia. Necessita di quattro ore per l'esecuzione e la pubblicazione dei risultati è immediata", ha proseguito la ricercatrice.

Risultati online - "Nella raccolta di preparazioni allergeniche sono presenti componimenti esclusivi realizzati e controllati costantemente dal gruppo Ibbr-Cnr - ha precisato ancora la Ciardiello - mentre il test, che prevede l'uso di siero o plasma umano e di un anticorpo anti-immunoglobina E (IgE), viene eseguito dagli esperti dei Centri associati di allergologia molecolare". Questi ultimi forniscono inoltre i risultati al paziente su una piattaforma online, tramite la cartella clinica elettronica "InterAll". La documentazione del sito, accessibile da smartphone, tablet e pc, è disponibile in nove lingue, incluso il cinese.

Il boom delle allergie - L'allergia, definita dall'Oms "una patologia non trasmissibile fuori controllo", negli ultimi dieci anni ha subito un notevole incremento, coinvolgendo quasi il 40% della popolazione mondiale. Influenzata dalla posizione geografica e dalle condizioni climatiche può, in alcune forme, essere causa di malattie croniche a rischio per la vita stessa dei soggetti allergici.

loading...