Ipocloridria o bassa acidità di stomaco: Hai abbastanza l'acido nello stomaco?

Ipocloridria o bassa acidità di stomaco, è un problema comunemente trascurato ed è collegata ad altre malattie come il cancro allo stomaco, l’asma e l’artrite reumatoide. È un problema serio che deve essere approfondito. Se hai sintomi come reflusso gastroesofageo, bruciore di stomaco, eruttazione, gas, gonfiore o nausea dopo aver mangiato, allora è molto probabile che tu abbia un problema di acidità di stomaco.

Ipocloridria o bassa acidità di stomaco

Le persone con diagnosi di problemi gastrointestinali, in particolare le malattie infiammatorie croniche intestinali, la malattia celiaca o IBS, sono a più alto rischio di avere problemi di acidità di stomaco. Se hai provato diverse diete e hai cambiato il tuo stile di vita, ma non hai ancora visto i risultati desiderati, l’ipocloridria potrebbe essere la causa che ti impedisce di avere miglioramenti.

Come l’ipocloridria ti danneggia

  1. Livelli adeguati di acido dello stomaco sono necessari per assorbire in maniera corretta molti nutrienti tra cui minerali (ferro, ram , zinco e calcio), vitamina B12, folato e proteine.
  2. L’acidità di stomaco è anche una parte importante del sistema immunitario. La barriera acida dello stomaco in condizioni normali uccide i batteri che entrano nel corpo attraverso le vie respiratorie. Inoltre, impedisce ai batteri nell’intestino di migrare e colonizzare lo stomaco.

Adeguati livelli di acido nello stomaco sono fondamentali per il nostro sistema immunitario e un adeguato stato nutrizionale, entrambi i quali supportano la salute. Oggi, voglio far luce sui tre segni più comuni di ipocloridria.

1. Un Probabile Segno di Ipocloridria: Non Stai Bene Quando Mangi Carne

Un segno è una osservazione che collega diversi indizi assieme. Questo di cui sto per parlare è molto più tipico nelle donne rispetto agli uomini. Cosa succede? Beh, è un problema fisiologico di poco acido nello stomaco.

Questo è uno scenario tipico:

Maria è molto in sintonia con il suo corpo. Non gli è mai piaciuto mangiare la carne rossa o grandi quantità di carne. Quando le viene chiesto, lei risponde con “a me proprio non piace la carne. Non mi piace come mi fa sentire”.

Probabilmente Maria si sente male, con nausea, pesantezza, acidità o sonnolenza dopo aver mangiato la carne. Il motivo è perché lei non ha la capacità di digerirla. Ha bisogno di più acido nello stomaco per scomporre correttamente le strutture proteiche. Senza di esso qualsiasi tipo di carne, rossa o bianca, probabilmente la fa sentire peggio di quando mangia altri tipi di alimenti che contengono quantità inferiori di proteine.

Se sei una persona che pensa che non gli piaccia la carne, ti consiglio di provare a fare il test di bassa acidità di stomaco, integrando la betaina HCL con pepsina, e guarda se stai meglio e ritrovi il desiderio di mangiare più carne (non però farlo se hai ulcere nello stomaco).

2. Hai Spesso Reflusso Dopo Mangiato

Da un lato si ha l’acidità di stomaco che raggiunge aree non protette dell’esofago causando bruciore. Quindi, prendendo un antiacido il dolore di solito va via. Pertanto, se A=B e B=C è facile fare il salto di A=C. In questo caso , è facile presumere che i livelli di acido dello stomaco sono troppo alti e causano bruciore o MRGE. Ma in realtà non è così.

Le campagne mediatiche e di marketing delle compagnie farmaceutiche, ci hanno fatto il lavaggio del cervello per farci credere che il reflusso gastroesofageo, o MRGE, è causato da troppo acido nello stomaco. Nel 2009, ci sono state 35 milioni di prescrizioni di medicine per sopprimere la produzione di acido nello stomaco! Basta un poco di logica per rendersi conto che Madre Natura non fa si che 1 su 3 persone producano troppo acido nello stomaco.

Poco acido nello stomaco porta ad una serie di condizioni che favoriscono l’aumento della pressione intraddominale (PIA). Quando la PIA aumenta, spinge contro lo sfintere esofageo inferiore (SEI). Quando lo SEI si apre a causa della pressione e anche una quantità microscopica di acido tocca l’interno del vostro esofago, può produrre molto dolore e bruciore. Questo perché l’esofago non è protetto come lo stomaco dai livelli di acido elevati.

Come qualcuno che in passato ha sofferto di bruciore di stomaco, capisco quanto sia doloroso. Devi sapere che nessuno deve soffrire di reflusso gastroesofageo.

3. Hai Eruttazioni, Gas o Gonfiore Addominale Dopo I Pasti

Dopo i pasti hai uno dei seguenti sintomi:

  • Diverse eruttazioni poco dopo aver finito di mangiare o eruttazioni che ti lasciano un sapore cattivo in bocca e maleodoranti.
  • Hai gas 1-2 ore dopo aver mangiato.
  • Hai gonfiore addominale dopo aver mangiato che dura per diverse ore.
  • Una sensazione di pesantezza, come se il cibo rimanesse li a fermentare.

Se hai risposto sì a una di queste domande, è probabile che tu soffra di ipocloridria. Questi sintomi sono buone indicazioni che la digestione sta soffrendo. Vorrei poterti dare alcuni studi su quello che sta succedendo, ma non posso. Purtroppo, tutto quello che abbiamo sono osservazioni e teorie.

Quindi, quali sono le teorie? La situazione probabilmente è che il cibo che hai mangiato viene fermentato dai batteri e il sottoprodotto è il gas. Se i livelli di acido sono sufficientemente bassi e i batteri sopravvivono allo stomaco, la maggior parte delle persone avranno eruttazioni dopo aver mangiato. A volte, si potrebbe anche eruttare diverse ore dopo aver mangiato. Questo è un forte indicatore che il cibo è ancora nel tuo stomaco quando dovrebbe essere nel tuo intestino tenue. I livelli di pH non sono abbastanza bassi per muovere il cibo nell’intestino tenue.

Gonfiore e gas dopo un pasto possono essere spiegati con diversi problemi. Uno dei quali è la proliferazione batterica nello stomaco o nell’intestino tenue superiore conosciuta come SIBO. L’ipocloridria contribuirebbe a questo meccanismo permettendo ai batteri di vivere nello stomaco o intestino superiore. Ci potrebbe anche essere un rallentamento della velocità di digestione che consente ai batteri l’accesso al cibo per più tempo.

Vorrei farti comprendere meglio questi problemi. Ma posso solo dirti che la mia teoria è basata su un’ampia auto-sperimentazione e lavoro con i miei pazienti da molti anni. Quando qualcuno riporta alcuni dei problemi di cui sopra, vi è un’alta probabilità di avere bassa acidità di stomaco (ipocloridria).

Conclusione

So che ti preoccupi per la tua salute, altrimenti non staresti leggendo questo articolo. È per questo che voglio esortarti a tenere sotto controllo l’ipocloridria. È economico e facile da fare. Una buona notizia, sapere che non hai bisogno di investire ulteriormente in questo potenziale problema di salute.

Nutrizionista: Shantih Coro

loading...