Ibuprofene può esacerbare l'insufficienza cardiaca dice American Heart Association

Un recente comunicato della American Heart Association ha rivelato che molti farmaci comuni, tra cui l'ibuprofene, possono causare o peggiorare l'insufficienza cardiaca. L'organizzazione ha anche riferito sollecitando i medici a controllare accuratamente tutti i farmaci dei loro pazienti, compresi quelli che prendono senza prescrizione medica, al fine di garantire la loro vita senza rischio.

L'insufficienza cardiaca si verifica quando il cuore non riesce a pompare sangue in modo efficiente. Alcuni dei sintomi includono estrema stanchezza, mancanza di respiro e gonfiore delle gambe. Si sviluppa spesso in pazienti che hanno subito un attacco di cuore o ictus, e la condizione tende a deteriorarsi nel tempo.

Ibuprofene può esacerbare l'insufficienza cardiaca

Ibuprofene può esacerbare l'insufficienza cardiaca

Il CDC riporta che quasi 6 milioni di americani adulti sperimenteranno insufficienza cardiaca. Le statistiche a partire dal 2009, indicano che circa uno su nove lista di morti di insufficienza cardiaca come condizione che contribuisce. Quasi la metà di tutte le persone con diagnosi di scompenso cardiaco muore entro cinque anni dalla loro diagnosi, secondo il CDC. In altre parole, l'insufficienza cardiaca è una condizione grave. Dato che il paziente medio con lo scompenso cardiaco prende circa sette farmaci tutti i giorni, è facile vedere dove le cose potrebbero diventare problematiche. Ciò è particolarmente vero se i loro farmaci non vengono gestiti correttamente.

Il comunicato della AHA è stato rilasciato nel mese di luglio, ed è stato anche pubblicato sul sito della rivista Circulation dell'organizzazione. Robert L. pagina II, il presidente della commissione che ha formulato la dichiarazione ha commentato: "Dal momento che molti dei farmaci per il cuore i pazienti con insufficienza stanno prendendo sono prescritti anche per condizioni come il cancro, malattie neurologiche o infezioni, è cruciale ma difficile per gli operatori sanitari per riconciliare se un farmaco sta interagendo con i farmaci per insufficienza cardiaca o provoca insufficienza cardiaca che è peggio. " Egli osserva inoltre che mentre i pazienti sono spesso istruiti a leggere le etichette degli alimenti ed essere consapevoli della loro dieta, non guardano spesso le etichette dei farmaci che prendendo.

L'ibuprofene è citato di essere particolarmente problematico per i pazienti con insufficienza cardiaca. I pazienti che assumono ibuprofene o farmaci simili hanno 10 volte più probabilità di avere l'insufficienza cardiaca. Si stima che hanno anche circa il 33 per cento più probabilità di un ricovero in ospedale.

Questo sottolinea come molto pericoloso può essere ogni farmaco che si assume senza chiedere un parere medico, soprattutto se si dispone di una condizione di salute preesistente.

loading...