Emorragia al cervello o ictus cerebrale - trattamento naturale di pronto soccorso.

Emorragia al cervello o ictus cerebrale colpisce milioni di persone in tutto il mondo. All'età di sopra i 40 anni, il rischio di ictus è maggiore negli uomini che nelle donne.

L'ictus cerebrale è un improvviso calo del flusso di sangue nel cervello e il cervello non funziona correttamente. Può accadere a causa di un coagulo di sangue nella vena.

L'ictus cerebrale (dal termine latino che letteralmente significa ‘colpo’) è una lesione cerebrovascolare causata dall'interruzione del flusso di sangue al cervello dovuta a ostruzione o a rottura di un’arteria.
Quando un'arteria nel cervello scoppia o si ostruisce, fermando o interrompendo il flusso di sangue, i neuroni, privati dell'ossigeno e dei nutrimenti necessari anche solo per pochi minuti, cominciano a morire. Come un attacco di cuore, l'ictus può colpire improvvisamente, spesso senza preavviso  e senza dolore.
Emorragia al cervello o ictus

I sintomi di ictus comprendono: improvvisa perdita di coscienza, incapacità di parlare, incapacità di spostare alcune parti del corpo, intorpidimento, confusione, mal di testa, perdita del controllo muscolare, la perdita di controllo della vescica, intestino.

I primi sintomi di ictus includono vertigini,  mal di testa, disturbi del sonno, irritabilità, esaurimento emotivo. Mentre si è avuto l'ictus si può rimanere cosciente, o si può perdere  alcune ore o addirittura giorni. Ci può essere vomito e russamento forte, perdita incontrollata di saliva, una paralisi unilaterale, che può verificarsi sul viso.

Quando la causa di ictus è il sanguinamento nel tessuto cerebrale il viso del paziente diventa di colore rosso vivo, se la causa è un coagulo di sangue, il volto diventa pallido.

La principale causa di ictus è l'ipertensione, l'anemia,  le vene deboli nel cervello, la cattiva alimentazione e stile di vita. Il rischio di ictus aumenta il tabacco, l'alcool, l'obesità, e sale nella dieta.

Dieta nel caso di ictus: evitare di tabacco, alcool, caffè, bibite, fast food, si dovrebbe mangiare 3 pasti al giorno arricchiti con verdure e frutta fresche, in questo modo si sta già aiutando l'80% per ripristinare la salute.

Nel caso di un ictus, è possibile utilizzare tintura di arnica,  quando sappiamo che i servizi medici non possono raggiungere in tempo e la vita è minacciata. Arnica nota da secoli come l'erba rapida nella guarigione delle ferite esterne e interne. Tintura deve essere diluita con acqua in modo da non bruciare la bocca e la gola. Si possono ridurre efficientemente i danni al cervello.

Ictus cerebrale

Per il primo soccorso è molto utile: calendula e iperico ... entrambe le erbe devono essere mescolate insieme e bevute sotto forma di tisana -  per un paio di giorni, al posto degli altri farmaci tossici.

Integratori naturali.

1. Aglio: aiuta a prevenire l'ictus ischemico in 3 modi:
a. abbassa la pressione sanguigna
b. contiene 9 composti antitrombotici
c. prevenire attacchi di cuore

2. Olio di pesce.

3. Coenzima Q10 è noto per migliorare l'attività cardiaca.

4. La curcumina (curcuma), impedisce la formazione di coaguli di sangue. Questa è un'erba importante in Ayurveda

5. Gingo biloba  aiuta a ridurre la fragilità capillare, in grado di prevenire l'ictus.

6. Zenzero, è un buon tonico per il cuore. Aiuta la cattiva circolazione del sangue, previene eccessiva coagulazione del sangue (è possibile utilizzare il tè o come aggiunta a piatti, insalate).

7. Carote / spinaci in misura minore, il consumo di verdura riduce il rischio di ictus. Le carote sono ricche di beta-carotene e altri carotenoidi che riducono il rischio di ictus di ben il 54%. Spinaci contiengono acido folico, che aiuta a prevenire sia le malattie cardiache e ictus.

8. Amaranto (Amaranthus) è un'ottima fonte di calcio.

9. Salice corteccia, un l'aspirina a base di erbe, riduce il rischio di ictus ischemico di circa il 18%. basse dosi di aspirina riduce il rischio di attacchi di cuore.

10. Il mirtillo (Vaccinium myrtillus) - bacche di mirtilli contengono composti chiamati antocyjanidynami, che impediscono la formazione di coaguli nel sangue. Come erboristi consigliano 1 tazza di succo di mirtillo 2 volte alla settimana previene ictus.

11. Enagra (Oenothera biennis)  è ricca di acido gamma-linolenico (GLA),  una forte anti coagulante del sangue. ricca anche di GLA da borragine.

12. Astragalus (Astragalus), migliora l'ossigeno nei tessuti.

13. Pepe di cayenna (pepe di cayenna) - peperoncino migliora la circolazione sanguigna e la funzione cardiaca senza aumentare la pressione sanguigna.

14. Tè verde, uno dei più potenti antiradicali liberi.

15. Biancospino (Crataegus) , protegge le arterie.

16. Equiseto, rilassa le arterie.

17. Piper methysticum (Kava kava), protegge il cervello da ipossia.

18. Estratto di semi di uva, aumenta la resistenza strutturale dei vasi sanguigni indeboliti.

19.Calamo Aromatico ( Acorus calamus), aiuta a ripristinare il cervello danneggiato da ictus.

Inoltre, molto utili sono: achillea, sambuco, issopo, rosmarino, ginseng siberiano, olio di lavanda come aromaterapia (calma ed aumentare la vibrazione del corpo). Per la vostra dieta: cavolo, cicoria, asparagi, papaia, okra.

Ictus celebrare è una causa principale di morte negli anziani, in aggiunta, le opzioni di trattamento sono limitate, soprattutto nella prima fase di ictus.

Dopo la lesione iniziale ischemica segue morte neuronale per apoptosi e l'infiammazione. Quindi è molto importante il primo soccorso prima di arrivare l'ambulanza.

In questo caso, vorrei discutere l'erbe come l'arnica, iperico, calendula, Calamo Aromatico e il loro effetto sul cervello e il sistema cardiovascolare.

Arnica

E 'grazie a Arnica si può avere  molto successo a sopravvivere a questa prima fase, il fatto che arnica deve essere assunta oralmente, nel più breve tempo possibile, quando si prende la più grande battaglia della vita del paziente e la sua salute ulteriormente.

Fare attenzione quando si usa arnica, può irritare i tessuti della bocca e della gola, quindi deve essere fortemente diluita con acqua ... ma arnica data in questo caso oralmente e abbastanza velocemente può ridurre molti danni al cervello.

Poi fare la miscela di erbe di arnica, iperico, fiori di calendula.

Per secoli, è stata usata questa formula a base di erbe:
- 20% tintura di arnica
- 40% tintura di erba di San Giovanni
- 40% tintura di fiori di calendula.

Iperico o Erba di San Giovanni

Erba di San Giovanni: ha una lunga tradizione nel trattamento dei disturbi nervosi ed emotivi. Nel Medioevo era nota per "scacciare i demoni".

Nella medicina naturale inglese già nel 1800 è stata classificata come un sedativo ed era consigliata per disturbi nervosi, così come in Germania prima della mafia farmaceutica ha messo le mani sulla nostra salute, i medici tedeschi prescrivono alle persone con nervi "frastagliati" la maggior parte delle specifiche del mosto.

Finora in Canada, è possibile acquistare facilmente integrare di iperico e estratto erbe sotto forma di tè come un antidepressivo e per l' insonnia .

Iperico viene usato in Canada, negli Stati Uniti e in altri paesi, quando il livello di depressione è più grande di umore depresso, utilizzato anche in forme più pesanti ...  vi consiglio erba di San Giovanni, invece di Prozac, etc. .

Il mio tè è molto semplice ma efficace contro la depressione:
- 1/2 cucchiaino di erba erba di San Giovanni
- 1/2 cucchiaino di menta
Si dovrebbe versare il tutto in una tazza insieme di acqua, aspettare circa 7 minuti e berla bollente. Bere una mezz'ora prima di andare a dormire, mezzo bicchiere.

Rimuove ansia, insonnia, difficoltà di concentrazione, irritabilità, mancanza di integratori energetici. Inoltre, erba di San Giovanni non causa effetti collaterali come antidepressivi ed è in grado di aumentare in modo efficace il livello di neurotrasmettitori nel cervello, come la serotonina, noradrenalina, dopamina.

Erba di San Giovanni è consigliata in neuropatia e altre forme di neuropatia (dolore, intorpidimento, formicolio causato da nervi danneggiati) grazie al suo contenuto di iperforina, che è stata identificata come una componente di erba di San Giovanni nel 1971 da scienziati russi. Studi hanno dimostrato che  per aumentare il livello di neurotrasmettitori.

Iperforina è un composto naturale nelle piante, tra cui ampiamente nel iperico. Secondo gli scienziati russi è efficace nel riparare il sistema nervoso tesa tra cui la depressione. Inoltre rimuove le cellule cancerose e combatte ceppi resistenti agli antibiotici di Staphylococcus.

Una tipica dose utilizzata per il trattamento di mosto è di 300 mg 3 volte al giorno, contiene 2-3% di iperforina. pil trattamento dura quattro settimane, dopo questo periodo si dovrebbe smettere di consumare le preparazioni di Erba di San Giovanni. Se si dispone già di problemi di stomaco, si dovrebbe consumare erba di San Giovanni in collaborazione con il cibo. Allora si evita la nausea.

Si deve sapere che l'erba di San Giovanni è sensibile al sole e che l'utilizza l'erba di S. Giovanni non deve prendere il sole o stare a lungo sotto il sole, perché aumenta l'azione delle radiazioni ultraviolette, aumenta il rischio di cataratta dopo sole. Quando prendiamo iperico bisogna coprire gli occhi dai occhiali da sole sole.

Naturalmente, non si combina l'erba di San Giovanni e suoi preparati specifici come il Prozac (SSR), perché può aumentare i livelli di serotonina  e questo provoca gravi problemi.

Non combiniamo erba di San Giovanni con qualsiasi antidepressivo, di prescrizione . Anche quando lo si lascia bisogna attendere qualche giorno per avere il sangue pulito.

Le persone che assumono erba di San Giovanni dovrebbero evitare di mangiare alimenti di origine animale che contengono tiramina, che si trova in alcuni alimenti: in salsicce, formaggi, e anche le spezie, birra, soia, salse di soia. Tiramina combinata con erba di San Giovanni provoca ipertensione, tachicardia, provoca il delirio. Inoltre, erba di San Giovanni è la droga che provoca malfunzionamenti.

Una persona che soffre di depressione (o altra malattia) deve sapere che prima che l'uso di erba di San Giovanni deve fare il lavaggio del corpo di agenti chimici, in particolare gli antidepressivi, soprattutto se essi sono stati presi a lungo , si consiglia di lavare il sangue (erbe adatte, succhi di frutta, verdura e frutta ... una dieta adeguata può essere molto utile) ... molti pazienti dovrebbero richiedere diverse settimane, soprattutto nel caso di utilizzo della SSR e inibitori triciclici, farmaci, o anche contraccettivi orali, statine, farmaci chemioterapici, anestetici in particolare utilizzato nella schizofrenia e tutti gli altri farmaci che causano la sensibilità al sole.

Il lavoro scientifico di David Secko (Vancouver. AC) ha dimostrato che l'erba di San Giovanni può essere molto utile nella gestione di ictus. Erba di San Giovanni è considerata da molti studiosi contemporanei come l'erba di riposo ed è un ottimo tonico per il sistema nervoso, non solo ha la capacità di anti-depressivi, che risultano essere utili durante la menopausa. Lo studio di scienziati tedeschi ha rivelato che usata nelle donne con menopausa erba di San Giovanni diminuisce i sintomi della menopausa e rimuove  completamente, così può migliorare il rapporto sessuale.

Iperico come tonico nervoso rafforza il sistema nervoso, in particolare ha un effetto benefico sullo stress a lungo termine, che porta ad esaurimento nervoso, ricostruisce il livello di energia ripristina sistema di alimentazione alla normalità.

Farmaci chimici rassicuranti causano indebolimento l'intero sistema nervoso e molto carico è il fegato e nel nostro sangue nuota un sacco di veleni. L'indebolimento del fegato e l'onere cardiovascolare che rende il nostro stato dei nervi e stato l'emozionale molto peggio. Pertanto, perdiamo la nostra forza vitale, ci sentiamo una mancanza di energia, sentiamo la stanchezza cronica. È noto che le erbe sono meglio che la medicina moderna che distrugge il corpo emaciato è incline alla depressione ed altre malattie.

Erba di San Giovanni sta costruendo le reinstallazioni del sistema nervoso danneggiato o nervi tesi, aumenta l'energia della vita, ed è molto più economica di tutta la specificità chimica.

Utilizzare l'intera pianta prendere come tè, tinture, estratti, e la verità è che abbiamo una lunga storia curativa di Erba di San Giovanni non è solo in Europa, e non c'è stato un piccolo numero di persone con ictus in chi la usata!

L'erba di San Giovanni può essere utile come agente antitumorale, come calendula.

Gli scienziati in California hanno dimostrato che può essere molto utile nel trattamento del glioblastoma (un raro tipo di tumore cerebrale che è quasi sempre fatale). Ipericina, che si trova in erba di San Giovanni inibisce la crescita di cellule di glioma, è un inibitore più potente della proteina chinasi C. Purtroppo, questo fatto non ha approvato (FDA mob medica). Inoltre, ipericina è sensibile alla luce e può distruggere il cancro della pelle (queste opere sono ancora inaccessibili al mondo dei mangiatori di pane comune).

Calendula

Calendula, erba noto per secoli, l'antico trattamento di ferite e infiammazione della pelle. La maggior parte interessato al mondo di calendula erano ricercatori russi, che hanno riconosciuto come un antibiotico naturale. Come già sappiamo, i neuroni danneggiati sono sottoposti a l'infiammazione, che allevia efficacemente calendula. Inoltre, calendula ha un effetto calmante e riduce la pressione sanguigna, pulisce con fermezza.

Calendula aiuta nel trattamento del cancro, ulcere gastriche, duodeno, bile in piombo, generalmente serve a decontaminare il corpo. Essa aiuta a rafforzare il sistema immunitario, nervoso ... Olio di Calendula ha attività antiruggine, allevia il dolore mestruale, viene anche usato per trattare la menopausa.

Calamo Aromatico ( Acorus calamus)

Al momento di ictus si raccomanda calamo aromatico conosciuto principalmente come agente per alleviare i disturbi digestivi, utilizzati anche come espettorante che pulisce e rafforza il nostro respiro mente così purifica.

Naturalmente, come molti altri guaritori naturali non è consentito dalla FDA per il trattamento di esseri umani. Al contrario, in l'Oriente, questa pianta è ampiamente utilizzata nel trattamento di vari disturbi. Nell'antica Grecia, masticare radici di calamo aromatico è stato consigliato per la tosse e la bronchite. In Europa, l'erba migliora lo stomaco ... ma meno noto il suo ruolo è di rafforzamento della testa.

Tribù indiane hanno consigliato per mal di denti. Tribù Meskwakis hanno usato la radice di calamo aromatico bollito per le ustioni. Altre tribù hanno usato calamo aromatico al fine di aumentare la forza e la resistenza e migliorare la chiarezza e la nitidezza della mente. Personalmente, vi consiglio calamo aromatico per rimuovere la dipendenza da nicotina e il cancro ai polmoni.

In medicina indiana viene utilizzato come mezzo di rigenerazione del cervello e del sistema nervoso, in particolare in un colpo solo, rimuove la nevralgia, reumatismi e problemi della pelle.

Per il pronto soccorso può essere utilizzato efficacemente con altre erbe naturali.

loading...