8 Erbe che bilanciano gli ormoni: una spinta surrenale di salute per combattere lo stress

Eccessivo, stress continuo semina il terrore nel corpo, così come l'umore e le prestazioni mentali e fisiche. In questi scenari, siamo in grado di utilizzare le erbe per contribuire a portare il corpo in uno stato di equilibrio, di equilibrio ormonale, di energia produttiva con uno stato di rilassamento di essere.

Il termine adattogeno fu coniato dal farmacologo russo N.V. Lazarev per indicare un agente naturale in grado di aumentare la resistenza e la capacità di adattamento dell’organismo a fattori stressogeni e condizioni sfavorevoli di qualunque origine.

Le piante officinali adattogene aumentano la resistenza, le difese dell’organismo, la capacità di concentrazione e stimolano a reagire positivamente a situazioni di stress di vario tipo. Puoi usare questi rimedi naturali contro vari disturbi come cattivo umore, spossatezza, dolori muscolari, irritabilità legati a periodi di stress come il cambio di stagione.. Per sintesi veniamo ai tempi " moderni" e scopriamo che tali sostanze vengono definite come: curano un pò tutto senza uno specifico meccanismo di azione clinica e senza che si sia capito bene perché agiscono tanto in profondità.

Le piante officinali adattogene

 

Adattogene sono sostanze naturali, che migliorano la tolleranza allo stress psico fisico e metabolico, aumentano la resistenza fisica e psicologica-ambientale e potenziano anche le difese immunitarie, migliorano le funzioni ormonali in toto; sono antiossidanti e permettono al corpo di contrastare globalmente gli eventi avversi esistenziali. Per essere definiti tali debbono rispondere a specifici requisiti

1.essere innocui o causare il minimo disturbo alle normali funzioni fisiologiche dell’organismo;
2.azione non specifica (ossia deve aumentare la resistenza ad un ampio raggio di stressor) senza avere spiecifiche funzioni cliniche
3 normalizzante aspecifico anche somministrato per lunghi periodi ed Agiscono tramite la sostanza ( pianta) in toto e non per estratti di questa ( cosa che non tanto piace alle ditte farmaceutiche che vivono di brevetti esclusivi)

Nel 1968 ci si confrontano il dott Brekhman e Dardymov che scrivono scrivono: adattogeno è una sostanza naturale non tossica per chi lo assume, deve aumentare al risposta agli stressor ambientali producendo una risposta non specifica, e che deve essere in grado di ricostruire l’equilibrio fisiologico dell’organismo, quando questo viene perturbato dagli agenti esterni aggressivi.

Altro ricercatore S.Weil (2006) dichiara che debbono : attivare risposta non selettiva resistenza dell’organismo verso un largo numero di fattori esterni nocivi e normalizzano le funzioni biologiche.

La commissione europea consente attualmente ad alcune piante, dotate di proprietà terapeutiche aspecifiche, la dicitura " adattogeni" anche se non riesce a definire differentemente la loro azione ampia ed assenza di effetti collaterali

Ma come e perché agiscono così ampiamente tali sostanze?

A. Panossian ( California 2013) ritiene che gli adattogeni funzionano principalmente influendo sull’asse ipotalamo-pituitario-surrene (HPA) e il sistema simpatico-adrenalinico (SAS).Regolando in qualche modo tutto il sistema metabolico di risposta agli stress esistenziale

Una ulteriore ipotesi plausibile è che aumentano la produzione di energia a livello delle cellule (mitocondri ed ATP) e  normalizzano l'utilizzo del glucosio a livello cellulare riducendo il logoramento causato dai fisiologici processi biologici ( radicali ossidrilici) e potenziando indirettamente tutte le funzioni intracellulari

Ma...vediamo altre e più concrete ipotesi

Alcune di queste sostanze ( ad es: Astragalo) contengono enzimi che allungano la resistenza dei telomeri ( parte del DNA che mantiene viva la cellula) allungando la durata e la resistenza delle cellule in toto.!

Più semplicemente e concretamente possono essere dei RIATTIVATORI ASPECIFICI ( quindi variamente indiretti) DEGLI EICOSANOIDI ( vedere voce sul blog a " psiche e dntorni") . Basta confrontare le proprietà degli adattogeni con quelli degli eicosanoidi ed in particolare degli ENDOCANNABINOIDI per dedurne almeno la fratellanza, se non il gemellaggio. Questi ormoni ( eicosanoidi ed endocannabinoidi), infatti, sovrintendono a tutte le funzioni biologiche consentendo specificamente all'organismo di adattarsi ad eventi anche estremi dell'esistenza. Chi più di loro puo essere definito " adattogeno"?

Mentre è sempre meglio affrontare le cause che portano allo stress, così come la reazione mentale, emotiva, fisica o per i trigger che alla fine portano a stress, a volte che non è  sempre possibile nel breve termine,  può essere che lo stress è andato senza indirizzo per così tanto tempo, che il corpo ha un sacco di lavoro da fare per riparare e recuperare la salute.
Le erbe adattogene sono definiti da tre caratteristiche primarie:

Generalmente considerate come sicure e non tossiche
Sostengono il corpo per resistere agli effetti dello stress
Contribuiscono ad equilibrare e normalizzare i sistemi del corpo.

Tra le erbe ampiamente considerati adattogeni, alcune sono veramente un core indiscusso ed ampiamente usate come adattogeni, mentre alcuni sono più frange, utilizzate solo come adaptogeni da alcuni erboristi in determinati casi.

8 erbe adattogene fondamentali includono:

Eleuterococco noto come (Ginseng siberiano)
Ginseng (Panax)
Cordyceps
Dang shen (Codonopsis pilosula)
Rodiola rosea
 Ginpent (Gynostemma pentaphyllum)
Ashwagandha (Ginseng indiano -Withania somnifera )
Tulsi (Basilico sacro - Ocimum tenuiflorum)
Schisandra (Schisandra chinensis)

Queste erbe sono tutte dotate per il bilanciamento o un effetto normalizzante. Sorprendentemente, Schisandra è notata per stimolare contemporaneamente il sistema nervoso centrale per il tempo migliore risposta, le prestazioni e l'acutezza mentale, ma anche di aiutare a calmare e alleviare l'ansia. Questo è solo un esempio dei tanti meravigliosi,  proprietà di bilanciamento di queste erbe.

Perché tutti hanno alti livelli di sicurezza, queste erbe possono essere presi da chiunque per lunghi periodi di tempo per aiutare a proteggere o recuperare gli effetti dello stress, e per ristabilire l'equilibrio e l'armonia nel corpo.

Sempre fare la ricerca delle propria, in particolare se si prendere le medicine o si ha una condizione di salute preesistente. Se non siete sicuri su cosa fare, un medico naturopata o un erborista è una buona risorsa.

È possibile trovare queste erbe come piante secche per fare in infusi o il tè, come polveri o tinture per aggiungere a frullati, in capsule, o come miscele di adattogeni chiave. Non importa quale forma li si prende, queste erbe contribuiranno a nutrire e sostenervi, migliorando contempo la resistenza, la forza e l'armonia.

loading...