Se mangi lo zenzero ogni giorno per un mese, noterai alcuni cambiamenti incredibili nella tua salute!

Lo zenzero è una delle spezie più sane del pianeta, ed i suoi innumerevoli benefici per la salute sono stati utilizzati per secoli.

Lo zenzero (Zingiber officinalis), noto anche come ginger, è una pianta erbacea perenne originaria dell’Asia. I suoi principi attivi sono presenti nel rizoma (radice), ricco di oli essenziali e composti fenolici antiossidanti. I più noti sono i gingeroli e gli shogaoli con azione antinfiammatoria. Questa spezia ha diverse proprietà e benefici: è digestiva, depurativa, fa dimagrire, antireumatica, anticellulite, inoltre contrasta la formazione di gas intestinali e di gonfiori addominali, disinfiamma la mucosa gastrica contrastando anche il reflusso gastroesofageo, riduce la pressione sanguigna migliorando il flusso sanguigno.

Cos’è lo zenzero

Lo zenzero  è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Zingiberaceae (la stessa della curcuma e del cardamomo) dalle tante proprietà terapeutiche e benefiche per la salute.

Conosciuto anche con il nome inglese “ginger”, è originario della Cina, in particolare la zona meridionale, ed è composta da un tipico rizoma (fusto sotterraneo) nodoso, di colore beige, a cui si deve il nome zenzero. Infatti, zenzero è una parola che deriva da sanscrito e vuol dire appunto “radice cornuta”.

Usato per millenni nelle pratiche Ayurvediche, oggi si sta diffondendo anche in Occidente dove è usato in cucina per insaporire piatti soprattutto a base di pesce, dolci e cocktail, nonostante il tipico sapore pungente e un po’ piccante. Ma è utilizzato molto anche in ambito fitoterapico per la cura di vari disturbi, tra cui quelli dell’apparato gastrointestinale.

In particolare i principi attivi che caratterizzano lo zenzero sono:

  • Gingeroli.
  • Derivati dei gingeroli.
  • Componenti volatili dell’olio essenziale (1-3%: sesquiterpeni come zingiberene, alfa-farnesene, beta-bisabolene, insieme a vari monoterpeni).

Anche la ricerca medica è concorde nel ritenere lo zenzero una radice particolarmente utile nei disturbi gastrici e intestinali come la nausea, vomito, flatulenzameteorismo (è noto infatti per essere un ottimo digestivo), ma anche nevralgie e disturbi circolatori.

È anche un buon tonico e favorisce la circolazione sanguigna e il drenaggio dei liquidi sottocutanei, soprattutto grazie al gingerolo. Per questo motivo è un ottimo alleato della dieta per le sue proprietà dimagranti e disintossicanti.

Si attribuiscono allo zenzero anche proprietà afrodisiache, ma è soprattutto un’ottima fonte di antiossidanti che contrastano i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.

Pertanto, se non è stato ancora incluso nella vostra dieta,  vi daremo diversi buoni motivi per farlo! Mangiare zenzero ogni giorno per un mese può essere molto utile per la vostra salute. Si noterà le seguenti enormi cambiamenti nella vostra salute:

Zenzero

Aiuta la digestione

Numerose persone soffrono di dispepsia, o indigestione cronica, che provoca dolore e disagio dello stomaco. Tuttavia, zenzero è estremamente efficace per aiutare la digestione e lo svuotamento dello stomaco.

Lo zenzero regola lo zucchero nel sangue e riduce il rischio di malattie cardiache

Previene diabete, regola lo zucchero nel sangue e riduce il rischio di sviluppare diabete  tipo 2 e malattie cardiache.

Allevia i dolori muscolari

Numerosi studi hanno dimostrato che lo zenzero allevia efficacemente il dolore ai muscoli.

Abbassa i livelli di colesterolo

Il suo consumo riduce con successo i livelli di colesterolo.

Combatte le infezioni

Il suo principio attivo, gingerolo, riduce il rischio di infezioni, ed li tratta l’effettivamente , in quanto protegge il corpo da virus e batteri, e aiuta a combattere le infezioni respiratorie.

Previene e cura l’artrosi

Questa malattia cronica comune porta a rigidità e dolore alle articolazioni. D’altra parte, l’uso di zenzero ha dimostrato di ridurre questi sintomi.

Allevia i dolori mestruali

Zenzero è utile nel caso di numerose malattie e dolore. Per il trattamento del dolore mestruale, tutto quello che dovete fare è di evitare il farmaco commerciale, ma prendere un grammo di zenzero in polvere su base giornaliera durante i primi giorni del ciclo mestruale.

Tratta la nausea

Si può trattare efficacemente la nausea, la malattia mattutina, cinetosi, e la nausea a causa della chemio se si prende 1-1,5 grammi di zenzero al giorno.
previene il cancro

Zenzero contiene anche un altro ingrediente potente, noto come 6-Gingerol, che previene efficacemente il cancro.

Un super rimedio antiossidante e snellente: zenzero e succo di mela

Questo succo, da bere una volta al giorno, abbina le proprietà antiossidanti della mela a quelle toniche e stimolanti dello zenzero. Preparalo così: centrifuga 2 mele rosse con la buccia e 20g di zenzero fresco tagliato a fettine. Mettere in un bicchiere, due foglie di menta spezzettata, e bevi subito. Se lo assumi a colazione, il tuo metabolismo sarà più veloce durante l’intera giornata e migliorerai la diuresi.

Frizioni allo zenzero anti cellulite

Porta a ebollizione un litro abbondante di acqua. Nel frattempo, trita 30 g di radice fresca di zenzero e mettila in un pacchettino di tela, poi chiudilo bene con un nastrino.

Quando l’acqua bolle, toglila dal fuoco e immergi il sacchettino di tela. Mescola con un cucchiaio di legno e, quando l’acqua avrà assunto un colore giallino, spremi il pacchettino e toglilo dal recipiente. Immergi un piccolo telo di spugna nel liquido ancora ben caldo, strizzalo e friziona sulle zone da trattare. Ripeti più volte cambiando il telo. Usa il liquido rimasto per un pediluvio. Ripeti 2 volte a settimana.

Zenzero: ecco la dose giornaliera giusta e le controindicazioni

Per usufruire delle proprietà dello zenzero ci vogliono almeno 10g di radice fresca o 2g di polvere al dì. Si consiglia di non superare i 30-40g al giorno per evitare che, anziché eliminarli, provochi disturbi gastrici. Ricordiamo infine che il consumo quotidiano e/o in dosi elevate di zenzero non è indicato se si assumono farmaci anticoagulanti, in quanto ne potenzia l’azione.

Zenzero e ricette: il suo uso in cucina

  • La radice fresca adoperata a crudo: insaporisce tutti i tipi di vivande, dal pesce alla carne, dai cereali alle verdure, dalla frutta ai dolci. Può essere grattugiata fino a ottenere una polvere, oppure tagliata a fettine sottili o a bastoncino. Aggiunta ai cibi grassi, limita l’assorbimento dei lipidi.
  • La radice fresca utilizzata in cottura: la si può unire ai cibi durante la cottura, anche al classico soffritto, ma così perde parte delle sue proprietà.
  • La radice essiccata e macinata: la si adopera negli impasti per i dolci, come i classici biscotti natalizi dei paesi del Nord Europa, oppure per insaporire le varie pietanze. Meglio aggiungerla al cibo già cotto o a fine cottura.
  • In India e in Cina, lo zenzero è ingrediente di numerosi condimenti per gustosi piatti di carne o pesce, per la preparazione di sciroppi, biscotti e bevande fermentate In India rientra nella composizione del curry (più correttamente masala), una miscela di spezie usata per insaporire il cibo.

Lo zenzero e alcuni suoi abbinamenti salutari e dimagranti

  • Il riso integrale lessato e saltato in padella con un filo d’olio, qualche fettina di zenzero e una cipollina tritata è anti gonfiori.
  • Se cuoci il pesce a vapore, poi servirlo in tavola condito con un filo d’olio e un po’ di zenzero fresco grattugiato. Se lo cuoci in padella, puoi unire la spezia a fine cottura. Così ottieni un piatto dimagrante.
  • Le proteine del tacchino contengono tutti gli aminoacidi essenziali in un mix ideale per nutrire i muscoli e bruciare più calorie. Assunte con lo zenzero, potenziano la loro azione dimagrante.
  • Le verdure lessate, al vapore o saltate in padella, possono essere arricchite con fettine di zenzero per aumentarne l’azione dimagrante e diuretica.
Tag: