Potassio: benefici e carenze per la salute !

Il potassio (simbolo chimico K) è uno dei più importanti ioni presenti nel nostro corpo; alterazioni della quantità presente nel sangue possono causare conseguenze anche gravi, in quanto si tratta di una sostanza chimica (elettrolita) fondamentale per il corretto funzionamento delle cellule nervose e muscolari, in particolare di quelle del cuore. Il potassio regola l'equilibrio di ritenzione idrica e mantiene il normale ritmo del cuore e compromettere l'equilibrio acido-base e mantenere adeguata la pressione osmotica, partecipare nel trasporto di anidride carbonica nei globuli rossi, è necessario per mantenere l'equilibrio idrico e sintetizzare le proteine, è è necessario un componente di elettrolita per il corretto funzionamento dei nervi e muscoli, stabilizzando la struttura cellulare interna, interagisce con sodio nella prevenzione degli impulsi nervosi, migliora l'azione di enzimi che controllano la generazione di energia svolge un ruolo importante nella regolazione della frequenza cardiaca, contribuisce alla rimozione dei residui corpo aiuta a fornire ossigeno al cervello , aiuta la digestione, è essenziale per la sintesi proteica, partecipa anche nel metabolismo dei carboidrati. Si stima che il corpo contiene circa 150 grammi di livelli di potassio e potassio mantenuto nell'intervallo da 3.7 al 5 mmol / l.
È ingerito attraverso il cibo e bevande ed escreto principalmente attraverso l’urina.

I livelli sono strettamente correlati a quelli del sodio, se la concentrazione del sodio diminuisce, quella del potassio sale.

Potassio

I sintomi di carenza di potassio:

- Una carenza stati di potassio nel corpo si verifica a causa della perdita eccessiva del tratto gastrointestinale, vomito prolungato, diarrea, insufficienza cardiaca, alcune malattie renali, diabete, così come nella cirrosi epatica, alcolismo, vertigini, debolezza muscolare e paralisi, ritenzione idrica. bassa pressione sanguigna, aumento della sete, sonnolenza, stanchezza e confusione, costipazione, perdita di appetito, crampi intestinali, battito cardiaco irregolare, mal di testa, muscoli, pelle secca eccessiva, svenimenti, comportamento anormale, affaticamento, perdita di concentrazione, nervosismo, difficoltà sonno, rallentato la reazione agli stimoli, agitazione, stanchezza, acne negli adolescenti, prolungata guarigione della ferita.

Sintomi di eccesso di potassio:

- Potassio in eccesso si verifica spesso senza sintomi. Tra i sintomi che possono verificarsi nei pazienti che dovrebbero essere menzionate: i sintomi di neuromuscolare, stimoli sensoriali, labbra formicolio e la lingua, spasmi muscolari, disturbi paralisi e cardiaci, aritmie cardiache, debolezza muscolare, apatia mentale, arresto cardiaco, ulcerazioni del piccolo intestino, malattia renale.

Potassio alimenti

Solitamente, la normale dieta di un individuo adulto è in grado di offrire il quantitativo di potassio necessario, tuttavia una dieta ricca di prodotti da forno e di alimenti ricchi di sale, come formaggi e salumi, possono contribuire a ridurre il livello di potassio presente nell’organismo. Per ripristinare le condizioni di salute ottimali i rimedi naturali ci sono: si può agire direttamente sull’alimentazione, modificandola in modo tale da reintrodurre le quantità di potassio ideali su scala quotidiana.

Fonti di potassio nella dieta:

- E 'comune nella maggior parte degli alimenti, legumi, noci, frutta e verdura. Grandi quantità includono gli agrumi, banane, semi di melone, semi di girasole, foglie di menta, verdure verdi, pomodori, patate, carote, broccoli, cavoli di Bruxelles, cavolo, avocado, datteri, noci, spinaci, albicocche secche, germogli di orzo, latte intero, fagioli secchi, lenticchie, fagioli verdi, cacao, prezzemolo, ravanello, riso integrale. In generale, il cibo povero di grassi, più ricco di potassio.

loading...