Avete la pressione alta o problemi cardiaci? Evitate questi 13 cibi a tutti i costi!

Uno dei motivi principali per la creazione di una malattia coronarica è regime alimentare. Mangiare gli alimenti che sono poveri di nutrizione porta all'ipertensione e lo sviluppo dei danni al cuore.

Una delle principali ragioni per l'ipertensione è l'abbondanza di assunzione di sodio, soprattutto con l'avanzare dell'età. Anche se sono appetitosi e ti fanno gola, alcuni cibi non sono molto salutari e sarebbe meglio evitare di mangiarli. Ecco una lista di tutti gli alimenti che, secondo alcuni studi, dovresti togliere dalla tua lista della spesa

I peggiori colpevoli sono gli additivi negli alimenti processati. Rachel Harvest, una dietista legata a un centro benessere di New York, sostiene che «In realtà non sappiamo quali saranno le conseguenze a lungo termine se continuiamo mangiare questi esperimenti scientifici».

Avete la pressione alta o problemi cardiaci

Avete la pressione alta o problemi cardiaci

La salute del nostro cuore dipende molto dagli alimenti che decidiamo di portare in tavola. Esistono infatti cibi che fanno male al cuore più di altri e che, se consumati con troppa frequenza, possono facilitare l’insorgenza di patologie anche molto gravi, come ictus ed infarti. Sono i grassi saturi le sostanze maggiormente accusate di portare alla formazione di placche, in grado di ostruire le arterie e di mettere in serio pericolo il buon funzionamento dell’apparato circolatorio e del cuore.

Considerando tutti questi aspetti, fai del tuo meglio per evitare alimenti che spaventerebbero Nneka Leiba, Rachel Harvest e alti dietisti. Ecco una lista di quelli da considerare a maggior "rischio".

Ecco un elenco di cibi da evitare per problemi cardiaci:

1. Le sottilette e i formaggini

Alcuni formaggi fusi che si trovano in commercio non sono vero formaggio, sostiene Beth Warren, una dietista di New York e autrice di Living a Real Life With Real Food. A seconda della marca, si tratta comunque di «una creazione industriale di un alimento simile al formaggio fatto da un miscuglio di grassi del latte, solidi, proteine del siero, emulsionanti e coloranti alimentari». Il contenuto di sodio è così alto in questo alimento che una sottiletta è più simile a una bistecca che a una vera e propria fetta di formaggio.

Sostituiscile con: qualsiasi formaggio "vero", hai solo l'imbarazzo della scelta.

2. Certi salumi

Ti conviene allontanarti dal bancone della gastronomia. Le carni trasformate in affettati come il prosciutto, il salame, la mortadella e il bacon sono pieni di grassi malsani. Rispetto alle carni rosse che non hanno subito trattamenti contengono una percentuale più alta di sodio, circa il 400 % in più, e registrano una presenza maggiore, del 50 %, di conservanti. La notizia peggiore arriva da una ricerca dell'AIRC: alcuni salumi contengono nitriti e nitrati, additivi chimici che sono collegati a vari tipi di cancro e che vengono utilizzati per migliorare il colore, accentuare il gusto e prevenire il deterioramento. Questi ingredienti devono essere elencati sotto le etichette alimentari in modo da conoscerli e scegliere le carni che non li contengono.

Sostituiscili con: i salumi senza conservanti (qui trovi un elenco dei produttori di salumi e formaggi senza conservanti in Italia), il Prosciutto Crudo di Parma DOP e il Prosciutto Crudo di San Daniele DOP, che per legge non possono avere additivi.
3.Sale

Una quantità eccessiva di sale nella dieta può causare problemi di circolazione molto facilmente. Quando consumiamo troppo sale si crea ritenzione idrica nel corpo e le cause ampliate del ceppo circolatorio danneggiano il rotte di approvvigionamento, il cuore, i reni e la mente.
4. Alimenti fritti e cibo da fast food, patatine fritte

Attenzione agli alimenti fritti consumati fuori casa e nei fast food. Il riutilizzo prolungato del medesimo olio per la frittura degli alimenti è causa della formazione di grassi saturi, tra i quali i grassi trans di cui al punto precedente potrebbero trovarsi in agguato. Per quanto riguarda gli alimenti da fast food, l'attenzione è puntata sul loro elevato contenuto di sodio e di grassi saturi, sostanze che assunte in eccesso sono ben poco benefiche sia per il cuore che per la nostra salute in generale. Una porzione media di patatine fritte contiene 19 grammi di grassi e 270 mg di sodio.
5.Bibite gassate

Pensando alle malattie che interessano l'apparato cardiocircolatorio, con particolare riferimento all'arteriosclerosi, l'attenzione corre immediatamente ai colesterolo e grassi saturi. Non si dovrebbe però dimenticare lo zucchero. A parere della cardiologa Cynthia Thaik, gli effetti del consumo di zuccheri e bevande zuccherate su obesità ed insulina dovrebbero essere correlati alla comparsa di arteriosclerosi. Inoltre, il consumo di bibite gassate è stato correlato ad un aumento del rischio di patologie cardiache sia negli uomini che nelle donne.
6. Alcol

Molti studi hanno confermato che l'alcol può ridurre i livelli di afflusso di sangue. Una ricerca condotta in Corea del Sud ha scoperto che l'alcol è responsabile per l'ipertensione ed è la principale causa di morte tra la popolazione generale.
7. Zucchero

Zucchero, soprattutto trasformato e artificiale, può portare a gravi problemi cardiaci, ipertensione e può causare seri problemi alla salute.
8.Piatti pronti

In nome della comodità e del risparmio di tempo – ma spesso non di denaro – si tende a sopravvalutare la qualità dei piatti pronti acquistabili presso molti supermercati. Essi possono rivelarsi purtroppo così scarsamente salutari da poter essere paragonati agli alimenti da fast food. Quando possibile, è bene controllare le etichette per verificare che essi non contengano grassi saturi in eccesso. Attenzione soprattutto alla presenza di latticini ed al tipo di salsa utilizzato come condimento. Anche se sono deliziosi, sono pieni di calorie. Solo una ciambella contiene 200 calorie e 12 grammi di grasso.
9.Margarina e prodotti da forno confezionati

I cornetti del bar, le brioches e, in generale i prodotti da forno confezionati contengono tutti grassi trans ovvero grassi ottenuti dal processi di idrogenazione di oli vegetali vari (palma, colza ecc..). I grassi trans si formano nel momento in cui, tramite procedimenti industriali, oli liquidi vengono trasformati in sostanze grasse di tipo solido, come avviene nel caso della produzione della margarina ottenuta tramite processi di idrogenazione. L'assunzione di grassi trans innalza i livelli di colesterolo LDL e diminuisce la presenza di colesterolo "buono" HDL nell'organismo, secondo quanto comunicato da parte della American Heart Association. Sarebbe dunque opportuno evitarli il più possibile, leggendo attentamente le etichette dei prodotti alimentari confezionati.

10. Caffè Espresso

Alcuni risultati dello studio hanno dimostrato che il caffè espresso è collegato anche con l'ipertensione, che è il motivo per cui è necessario frenare il vostro desiderio di bere troppi caffè, meglio  bere il tè verde.

11. Pane che contiene bromato di potassio

Questa sostanza chimica serve perché il pane e i crackers lievitino bene durante la cottura. Il suo utilizzo è stato associato a certi tipi di cancro in alcuni studi ed è vietato in molti paesi. Per Neeka Leiba questa è una ragione sufficiente per evitare di mangiare gli alimenti che lo contengono. Conviene controllare sempre le etichette e informarsi presso il panificio dove si acquista.

Sostituiscile con: pane appena sfornato che non contiene il bromato di potassio.

12. I popcorn da microonde

Melissa Rifkin sostiene che non sia sano mangiare cibi confezionati in certi tipi di sacchetti. I popcorn per il microonde, in particolare, sono rivestiti di una pellicola fatta con una sostanza chimica chiamata acido perfluorottano sultanato (PFOS) che, alcune ricerche dimostrano, influenza la fertilità, aumenta il rischio cancro e il funzionamento dei reni in alcuni animali e in alcuni studi sugli uomini. Anche se i popcorn per microonde non sono considerati "tossici", è meglio evitarli comunque. Un'altra cosa: alcune marche di popcorn per microonde contengono grassi non sani e li identificano sulle etichette come generici "aromi artificiali" o "aromi naturali". Quindi, come sostiene Beth Warren, non c'è modo di sapere cosa ci sia davvero dentro. Nella peggiore delle ipotesi questi popcorn potrebbero contenere Glutammato Monosodico (un insaporitore contenuto nel dado da brodo e nella salsa di soia, molto utilizzato nella cucina cinese), che può causare mal di testa e nausea, oppure il Diacetile (un aroma che dà ai popcorn il tipico sapore al burro) che può causare, in caso di inalazione, danni respiratori.

Sostituiscili con: i popcorn fatti in pentola, facendo esplodere i chicchi di mais nell'olio bollente.

13. Qualsiasi alimento che contenga BHA e BHT

Butilidrossitoluene (BHA) e Butilidrossitoluene (BHT) sono sostanze antiossidanti utilizzate come conservanti in molti alimenti come patatine, salumi, e cereali. Il BHA è un distruttore endocrino. Dosi elevate possono influenzare la dimensione delle ovaie e la loro capacità di produrre alcuni ormoni, secondo Nneka Leiba. Anche il BHT non è proprio un angioletto: studi condotti sugli animali collegano la sostanza alle abilità motorie e ai tumori al fegato e ai polmoni. Anche se alcune sostanze possono avere effetti diversi sugli animali e sugli uomini, non si può certo desiderare di essere al posto della cavie, sostiene Nneka Leiba. Insomma, secondo la ricercatrice, «è nel tuo interesse limitare il consumo di tutte questi alimenti che contengono sostanze potenzialmente pericolose».

Gli alimenti che aiutano abbassare la pressione sanguigna

Gli alimenti ricchi di fibra possono facilmente ridurre la pressione arteriosa alta. Prodotti naturali si consiglia di ridurre l'ipertensione sono fagioli, piselli, verdure, farina d'avena, riso, pasta e pane. Essi sono sorprendenti per le diete, dal momento che ti fanno rimanere pieno più a lungo e sono pieni di vitamine e minerali.
Prodotti naturali e le verdure

Se si utilizzano prodotti genuini, ad alto contenuto di potassio, non possono mai verificarsi i problemi di ipertensione. Questi alimenti riducono i livelli di sodio e vi fanno rimanere in buona salute.

Gli alimenti che sono inclusi in questo gruppo sono le patate dolci, spinaci, fagioli, banane, arance e pomodori.
Erbe e spezie

Sostituire il sale con l'erbe aromatiche e le spezie. Scegli erbe e spezie consigliati per arricchire gli alimenti. Prova ad aggiungere basilico con le verdure miste. Lo stesso vale con il timo, rosmarino, salvia e origano.

loading...